Archived entries for Miscellanea

Google and the privacy in Italy and in Europe

An interdisciplinary seminar will be given by Gabriele Marra (Law School) and Alessandro Bogliolo (Information Science and Technology School) at the niversity of Urbino on Wednesday April 10, 2013.

OpenBOXware – nuova release

La versione 0.1 di openBOXware è online da qualche mese, in questo lasso di tempo i ragazzi dell’OBWTeam non hanno smesso di fare cambiamenti e di migliorare la piattaforma, aumentando la stabilità del software ed ottimizzando la funzionalità e l’aspetto dell’interfaccia utente.

Fra i cambiamenti più evidenti, la versione correntemente scaricabile da Google Play comprende la visualizzazione dei thumbnails durante la navigazione della medialibrary ed il monitoraggio dello stato della connessione.

Per permettere agli utenti di utilizzare a pieno le funzionalità della piattaforma è disponibile un help contestuale, che fornisce le informazioni principali sulle funzionalità disponibili e, opzionalmente, guida l’utente attraverso un tutorial interattivo, più approfondito.

È stata aggiunta anche una lista di “collegamenti veloci” ai contenuti multimediali preferiti che può essere sfruttata per passare comodamenta da un canale ad un altro, durante la fruizione dei contenuti multimediali.

Oltre a quelle qui descritte, sono state apportate alcune altre migliorie. È  possibile scoprire quali scaricando e provando l’applicazione e i diversi addin da Google Play.

Per eventuali suggerimenti sul progetto è possibile inviare una mail a  info@neunet.it

Innovazione digitale per la crescita del Paese

Si è svolta ieri a Roma presso il MIUR l’assemblea di Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici dedicata al ruolo dell’innovazione digitale per la crescita del paese, alla luce della nuova edizione del rapporto “Servizi e infrastrutture per l’Innovazione digitale del Paese”, aggiornato a fine 2011.

NeuNet era lì in quanto membro della piattaforma italiana Future Internet.

Sono state presentate best practices territoriali (tra le quali le esperienze di Veneto Digitale e EIT ICT Labs Trento), mentre Luca Paolazzi, Direttore del Centro Studi di Confindustria, ha presentato un’analisi comparata lucida e documentata della situazione economica e delle prospettive di cambiamento dell’Italia.

Riporto per punti gli elementi principali dell’analisi di Paolazzi:

  • La crescita economica è cambiamento
  • La crescita è pervasiva, influenzabile, ma ineludibile (o la si governa o la si subisce)
  • L’Italia è affetta da “lenta crescita”, per un virus contratto già negli anni ’60, ma i sintomi sono stati mascherati fino agli anni 90 da svalutazione, deficit pubblico e inflazione. L’Italia si è avvicinata a UE e stati uniti fino agli anni 90, poi si è riallontanata.
  • Le riforme sono il mezzo del cambiamento, ma le lunghe battaglie ideologiche creano disorientamento, incertezza, scetticismo e inefficacia. Esistono esempi di riforme che hanno ribaltato tendenze negative: germania, brasile, svezia, …
  • Regole empiriche per le riforme: approfittare delle crisi (“Le crisi rendono politicamente inevitabile quello che sembrava politicamente impossibile” Milton Friedman), comunicare frutti delle riforme e costi dello status quo, fare riforme tutte insieme (big bang) anzichè un po’ alla volta (nessun gruppo di interesse privilegiato, difficle tornare indietro, sinergie tra le riforme simultanee), evitare di tornare indietro e mantenere coerenza (le pressioni internazioanli aiutano), mantenere la maggioranza coesa, garantire continuità nel tempo, fare leggi incisive sui comportamenti, pensare al risanamento macroeconomico come prima riforma
  • La crisi attuale non è grave come quella del ’29, ma in Italia è peggiore di quella del ’29.
  • L’Italia è a un bivio. Secondo simulazioni ottimistiche: il mantenimento dello status quo porterebbe ad una crescita annuale del PIL dello 0.7% fino al 2030, contro una crescita del 2.2% ottenibile con riforme adeguate. In assoluto, 2.700 Euro pro-capite (status quo) contro 11.500 (cambiamento) nel 2030, al netto di tutte le condizioni al contorno.
  • Leve: conoscenza, concorrenza, partecipazione al lavoro.
  • Anomalie da risolvere: società micro-corporativa, frammentazione partitica, apparato pubblico deteriorato, cultura anti-meritocratica
  • Camabiamenti necessari: riforma elettorale per creare maggioranze coese (modello alla francese), norme parlamentari anti trasformismo, efficacia azione di governo, fiducia costruttiva, semplificazione
  • Nelle persone l’Italia è già cambiata

White paper: Il valore reale del denaro virtuale

Il white paper di pubblicato da NeuNet ripercorre la storia della moneta, a partire dal baratto, per discutere gli aspetti tecnologici, sociologici, economici e fiscali del denaro virtuale.

Dal quadro complesso emergono chiaramente l’enorme potenziale economico del denaro virtuale (attuale terreno di conquista in rete), l’impossibilita’ di confinarlo alla dimensione virtuale e l’inadeguatezza degli strumenti normativi.

A. Bogliolo, F. Giglietto, P. Polidori e F. Stradini, “Il valore reale del denaro virtuale“, NEUNET White Paper no. 12.001, DOI:10.4459/12.001.WTP.IT

openBOXware released

La versione 0.1 di openBOXware è stata pubblicata su Google Play (che ora include il vecchio Android Market) il 1 marzo 2012.

Per provare sul proprio Android-device le funzionalità del launcher già descritte durante la demo dell’11 novembre 2011, è possibile scaricare separatamente alcune app fra cui un semplice media source che rende possibile l’accesso ai contenuti presenti sul dispositivo Android, un’applicazione personalizzabile per la lettura dei feed RSS che implementa le differenti modalità di lancio messe supportate dalla piattaforma, un media source per i file musicali gratuiti messi a disposizione da Last.fm e un altro media source per i contenuti disponibili tramite UPnP sulla rete locale.

È possibile scaricare i file apk delle applicazioni anche dalla home del progetto su Google Code tramite la quale si possono navigare o scaricare i sorgenti Java e aprire segnalazioni per eventuali bug.

Gara di matematica a squadre

NeuNet partecipa all’organizzazione della prima edizione della Coppa Pacioli, gara di matematica a squadre.

Ogni scuola superiore schiererà una squadra di 7 allievi. Le squadre si affronteranno risolvendo 24 quesiti matematici in un tempo massimo di 120 minuti. Come in una competizione sportiva, il pubblico potrà seguire la gara dal vivo con l’ausilio di un tabellone in cui si andrà componendo la classifica in tempo reale ogni volta che una squadra consegnerà ai giudici la soluzione di un quesito.

Sono attese squadre da tutte le Marche e dalle regioni limitrofe. Le squadre che otterranno i migliori piazzamenti accederanno alla Gara Nazionale a Squadre in occasione delle Olimpiadi della Matematica 2012.

Il terreno di gioco è la Sala Raffaello, in Piazza della Repubblica, a Urbino. La gara inzierà alle ore 14:00 di venerdì 9 marzo.

Il nuovo sito di NeuNet

NeuNet è un’Associazione culturale fondata per promuovere studi e ricerche interdisciplinari applicati al superamento del digital divide e allo sviluppo della società dell’informazione e per stimolare il dibattito costruttivo su questi temi.

Questo è il nuovo sito web dell’Associazione, attraverso il quale vengono dichiarati gli obiettivi che l’Associazione si prefigge, vengono presentate le basi teoriche degli approcci proposti, vengono segnalati eventi di rilievo per i temi trattati, vengono forniti riferimenti bibliografici, vengono puntualmente illustrate le attività svolte e ne vengono diffusi i risultati.

Per non duplicare informazioni e frammentare la discussione, i siti e gli strumenti online ritenuti utili alle finalità dell’Associazione verranno semplicemente linkati a questo sito, con eventuali commenti incrementali o di sintesi. Qualunque segnalazione da parte dei visitatori utile a completare il mosaico di informazioni sarà gradita e tenuta in massima considerazione.

Per comodità del visitatore il sito dedica un widget (sulla destra) ai feed del blog tematico NeutralAccess, che tratta temi coerenti con le finalità dell’Associazione.



Copyright © 2009–2012. All rights reserved.