Regole

La normativa. Le prove di verifica delle conoscenze d'ingresso alle lauree scientifiche sono state istituite nell'ambito del "Piano delle Lauree Scientifiche" per dare una risposta unitaria all'obbligo, per gli atenei, di dare chiare indicazioni sulle conoscenze richieste e stabilire le opportune modalità di verifica [D.M. 22 ottobre 2004, n. 270, art.6 comma 1].

La matematica. Il modulo Linguaggio Matematico di Base, Modellizzazione e Ragionamento intende dare un’indicazione sulla preparazione di base complessiva dello studente, richiesta per tutti i corsi di laurea scientifici, anche quelli che utilizzano relativamente meno la matematica.

I quesiti. In tutti i quesiti occorre comprendere un testo che può contenere numeri, formule e figure; può inoltre essere necessario passare dalla descrizione a parole di una situazione $($per esempio di una relazione$)$ a una sua formalizzazione algebrica o a una sua rappresentazione grafica, e viceversa. Questo tipo di competenze in alcuni quesiti è preponderante rispetto ai concetti matematici utilizzati. In tal caso i quesiti sono classificati soltanto nell’argomento Modellizzazione, comprensione, rappresentazione, soluzione di problemi.

In tutti i quesiti, con diversi gradi di complessità, occorre fare deduzioni logiche: per esempio stabilire se un certo enunciato o la sua negazione è conseguenza logica di altri. Se questo tipo di competenze si trova in un contesto matematico elementare o in un contesto di comune conoscenza quotidiana, tali quesiti sono classificati soltanto nell’argomento Logica e linguaggio.
In molti quesiti sono utilizzati termini e notazioni elementari relative agli insiemi: “elemento”,
“appartiene”, “sottoinsieme”, “unione”, “intersezione”, “differenza”, "complementare" e “prodotto cartesiano”. Inoltre, possono essere utilizzati anche i termini “per ogni”, “tutti”, “nessuno”, “alcuni”, e “almeno uno”.

Le prove. Le prove sono gestite dal Cineca per tutti i corsi di laurea che aderiscono al Piano delle Lauree Scientifiche. Le sedi di svolgimento delle prove sono allestite e gestite dai singoli Atenei.

Lo svolgimento. Nello svolgimento del test non è permesso usare calcolatrici di alcun tipo. Tutti i calcoli richiesti possono essere fatti a mente, o con l’aiuto di carta e penna. Alcuni quesiti sono costruiti in modo che la capacità di fare rapidamente semplici calcoli sia molto utile, e talvolta indispensabile, per la loro soluzione.

Lascia un commento